• Risparmi il 50%

Le armate turche del XVI e del XVII secolo - Portfolio con 15 stampe A4 - ultime copie


Prezzo di listino: 35,00  

17,50

Risparmia: 17,50 (50%)
PU6-06
In stock
+
L'assedio di Vienna iniziato il 27 Settembre 1529, costituì il primo tentativo dei musulmani dell'Impero Ottomano, guidato dal Sultano Solimano il Magnifico, di conquistare la città  di Vienna. L'assedio segnò il punto più elevato raggiunto dall'Impero di Istanbul e la fine della sua espansione nell'Europa centrale, malgrado ad esso seguirono altri 150 anni di tensione e di incursioni, culminati nel secondo (e ultimo) assedio e successiva battaglia di Vienna avvenuta nella profetica data del 11 settembre 1683. Coincidenza che ha fatto dire a più di uno storico, che il recente attentato alle torri gemelle fosse stato scelto proprio in quel giorno per l'alto valore simbolico che tale data rivestiva. Tradizionalmente si è portati a pensare che gli eserciti occidentali, anche di allora, fossero sempre in qualche modo superiori agli avversari turchi. Ma così non era. Le armate turche anzi riuscirono a portarsi tanto vicino al cuore dell'Europa cristiana anche grazie alla superiorità  militare, manifesta in alcuni campi, come quella dell'arruolamento di ingenti masse di soldati che gli offrirono quasi sempre un grande vantaggio numerico sugli avversari, ma soprattutto un'artiglieria di primordine, specialmente nei grossi calibri usati negli assedi. La conquista di Costantinopoli fu il massimo emblema di questa superiorità  dei cannoni turchi. Per non parlare poi delle truppe speciali dei giannizzeri o della cavalleria leggera. Nelle nostre tavole vi abbiamo voluto offrire un variegato stralcio delle belle tenute dei soldati ottomani di quegli anni. 15 tavole che potrete conservare nel nostro elegante portfolio o incorniciare ed appendere nell'angolo migliore della vostra sala.