L'esercito del Ducato di Modena 1919-1859 vol. 2

Quinto Cenni, Tavole a colori: 90


 

39,00

QC15
Non disponibili in magazzino
L’esercito del Ducato di Modena 1819-1859
Sin dalla caduta del Regno italico, il duca di Modena Francesco IV aveva provveduto ad armare un piccolo esercito, poi ampliato dal suo successore Francesco V, sul trono dal 1846.
La piccola armata era strettamente legata e dipendente dal corpo di occupazione austriaco nel Lombardo-Veneto, ma da essa poterono emergere alcuni eminenti soldati, fra i quali basterà citare Manfredo Fanti.
L'armata acquisì un forte spirito di corpo ed una solida fedeltà alla casa austro-estense. Ad esempio nel 1849 dopo la battaglia di Novara, i soldati modenesi parteciparono al seguito del d'Aspre all'occupazione del Granducato di Toscana.
Francesco V infine fuggì da Modena, l'11 giugno 1859, sette giorni dopo Magenta, mentre l'esercito austriaco abbandonava la Lombardia per portarsi sotto le fortezze del Quadrilatero.
L'esercito di Francesco V, tuttavia, non si sciolse, e venne ribattezzato Brigata Estense, forte di circa 3600 uomini che furono l’ultima traccia dell’esercito modenese.


Quinto Cenni
90
Aprile 2017
Soldiershop